Magnetoterapia

Campi magnetici a scopo curativo e riabilitativo

Campi magnetici a scopo curativo e riabilitativo

La magnetoterapia sfrutta i benefici dei campi magnetici a scopo curativo e riabilitativo. Si tratta di una terapia in grado di ripristinare l’equilibrio biochimico della membrana cellulare. Infatti, la magnetoterapia a bassa frequenza crea un micromassaggio interno ad ogni cellula che facilita l’eliminazione dei rifiuti metabolici.
Questa terapia consiste nell’applicare un campo magnetico tramite un solenoide attraversato da una corrente elettrica pulsante. La magnetoterapia presenta molti vantaggi: è sicura e non invasiva, non intossica l’organismo, non ha effetti collaterali, non provoca fastidio o dolore, è comoda da effettuare.
Questa trattamento trova applicazione praticamente in tutte le patologie caratterizzate da dolore, infiammazione, deficit funzionale e vascolare. La magnetoterapia agisce soprattutto sul sistema osseo, articolare, muscolare e vascolare.

Tra i principali benefici:

  • azione antinfiammatoria
  • effetto antalgico/antidolorifico
  • aumento della resistenza e della mineralizzazione ossea
  • calcificazione delle fratture
  • aumento dell’irrorazione vascolare e della velocità di scorrimento del sangue
  • cicatrizzazione di ferite e piaghe e guarigione dei tessuti molli
  • miglioramento del metabolismo della cute
  • azione antinvecchiamento dei tessuti

La magnetoterapia può trovare impiego nel trattamento di numerose patologie, tra cui:

  • artrosi
  • artrite
  • lombalgia
  • ernia del disco
  • osteoporosi
  • malattie reumatiche
  • dolori muscolari
  • morbo di Sudek (algodistrofia)
  • distorsioni
  • epicondilite (gomito del tennista)
  • vene varicose
  • ulcere da decubito
  • edema
  • formicolii e tunnel carpale